INGREDIENTI:

  • 2 oz Cognac
  • 1/4 oz Assenzio
  • 2 dash Peychaud’s Bitters
  • 1 zolletta di zucchero

METODO DI PREPARAZIONE: Stir and strain

BICCHIERE: Old Fashioned

GUARNIZIONE: Twist di limone

STORIA: Rimedio medico, ricostituente e digestivo”, questo era la dicitura con cui è stato commercializzato per la prima volta il Sazerac, creato da un farmacista erborista creolo, originario di Haiti e trasferitosi a New Orleans a fine ‘700 in cerca di fortuna.

Il nome definitivo arriverà solo nel 1833 quando Sewell Taylor iniziò a importare nel suo locale di New Orlaeans il cognac “Sazerac de Forge et Fils”; la ricetta iniziò ad essere preparata con questo cognac che diede quindi il nome sia al cocktail che al locale: il Sazerac Cofee, dove il barman John Schiller utilizzava bicchieri caratteristici, che ricordavano la forma arrotondata di un uovo, la “coquette”, da cui il termine “cocktail”.

Nel 1870 Thomas Handy sostituì il cognac con il Rye Whisky e modificò la ricetta aggiungendo l’assenzio, forse in conseguenza della devastazione portata dalla filossera in Europa.

Perché ogni cocktail ha una storia da raccontare.